Il sogno di ogni investitore è sapere quando lo S&P 500 farà il minimo

Riuscire ad individuare quel momento garantirebbe ovviamente oltre ad enormi ritorni un rischio/rendimento basso sull’investimento.

Nella figura sottostante viene riportato l’andamento dello S&P 500 dal 1952 ed ancora più sotto un indicatore che oscilla all’interno di due bande orizzontali di colore blu.

sp-500-modificato-con-rettangoli-rossi

Utilizzando questo semplice strumento posso ottenere un’importante informazione:

quando l’indicatore è nella parte bassa del suo range di oscillazione lo S&P500 termina la fase ribassista e da lì riparte

Questo è ciò che è sempre accaduto dalla nascita di quest’indice!

Questo garantisce che per ogni mio investimento fatto nelle suddette condizioni abbia un rischio basso di perdita ed una elevata possibilità di guadagno.

Potrebbe anche essere che l’indicatore non raggiunga quei livelli ed il mercato si mantenga positivo ,ma è ragionevolmente certo che il verificarsi di quelle condizioni generi un’opportunità importantissima di acquisto

Non è detto e neanche  importante che al raggiungimento di un valore basso dell’indicatore il mercato faccia un minimo più basso del precedente, la cosa importante è che il mercato si sia pulito dagli eccessi e sia pronto a ripartire.

A questo segnale è importante però applicare una strategia.

Abbonati a EASY-TREND per avere tutte le indicazioni necessarie!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*