La verità sui tuoi investimenti

Stiamo attraversando un periodo storico difficile e in ambito economico/finanziario inesplorato. Abbiamo imparato che anche le banche possono fallire portando con loro i risparmi dei clienti e nel prossimo futuro ci aspettano anni di tassi negativi e di grande volatilità negli investimenti.

Per poter garantire a noi stessi, ai nostri figli e ai nostri nipoti un’autonomia finanziaria, che consenta di mantenere un tenore di vita dignitoso e crescente, sarà sempre più importante dotarsi di strumenti di analisi indipendenti.

Non possiamo basare le nostre scelte su articoli di giornale che dipingono una realtà rosea quando invece dovrebbero farci alzare la guardia e, viceversa, ci gettano nel panico quando sarebbe il momento di fare i veri affari.

È dall’analisi “asettica” dei movimenti di mercato che possiamo trarre le informazioni vitali che nessuno dice e mai ci dirà.

SEPARATOR

SEPARATOR

Anno 2000 analisi - easytrend

Anni 1999/2000

Tra la fine del 1999 e l’inizio del 2000 si generò una corsa sfrenata all’acquisto ad ogni prezzo di qualsiasi titolo avesse a che fare con internet. Questa frenesia portò gli indici azionari a delle quotazioni insostenibili in relazione agli utili sia attuali che prospettici delle società quotate.
Tutta questa situazione fu ovviamente supportata da molti mass media che incentivarono l’acquisto dei titoli azionari con titoli spesso positivi sugli sviluppi futuri del mercato e dell’economia.
Purtroppo però i multipli borsistici delle azioni erano alti e le quotazioni spesso decisamente eccessive!

SEPARATOR

SEPARATOR

grafico bolla internet 2000

Non pensate che tutto ciò sia stato determinato dal tragico evento delle torri gemelle del 2001 perché come potete osservare dal grafico la discesa era già iniziata, semmai quello fu un acceleratore del movimento.
Ne conseguì, fra il panico e la paura di tutti i piccoli risparmiatori, un importante ed inevitabile crollo del mercato.

SEPARATOR

SEPARATOR

easytrend grafico minimo di mercato 2003

Nel 2003 invece…

Dopo più di due anni di discesa del mercato azionario e con le principali economie in recessione si arriva al 2003.
I titoli azionari accusano perdite tra il -50% ed il -70% la gente ha paura che la discesa possa non essere finita e sfiduciata vende i titoli in portafoglio capitalizzando tali perdite.

SEPARATOR

SEPARATOR

Come spesso accade molti mass media mettono in evidenza solo le notizie negative alimentando l’incertezza, ma è proprio in questi momenti che spesso si fanno i veri affari !
Il rapporto prezzo/utili delle principali società è tornato interessante e nel silenzio generale le “mani forti” ricominciano silenziosamente a comprare…
Tutti sappiamo poi com’è andata! Il mercato è raddoppiato!

SEPARATOR

SEPARATOR

grafico bolla mutui subprime 2007

Anno 2007

Dopo 5 anni di rialzo del mercato azionario e smaltita la paura della discesa del 2000/2003 si riaffacciano sul mercato nuove situazioni destinate a generare un altro shock. Questa volta sono le banche il detonatore con il loro crediti inesigibili frutto di mutui concessi con leggerezza e che risultano insolventi. Situazione non nuova nel mondo, come avrete modo di leggere nelle pagine di analisi di mercato, e che culmina con il fallimento della banca Lehman Brothers. Non fatevi ingannare però! Anche questa volta nel silenzio totale il mercato aveva già invertito la tendenza ben prima di questo evento e nell’ennesima anestetica retorica dei mass media che analizzeranno solo a posteriori le vicende, quando ormai il mercato americano avrà perso il 66%.

SEPARATOR

SEPARATOR

grafico ripresa 2009

2009

Sono bastati 2 anni di discesa per far perdere ai principali indici borsistici più del 60% ! E siccome la storia “ama fare la rima” anche questa volta i piccoli investitori, devastati dalle perdite sui titoli bancari e non, cedono il passo e smarriti e senza guida incassano l’ennesima sonante perdita. Il tutto senza che giornali, broker e notiziari diano una visione più fredda e meno emotiva del contesto generale. Il risultato è che il mercato è nuovamente ripartito con performance più che ragguardevoli…

SEPARATOR

SEPARATOR

E ORA COSA ACCADRÀ ?

Con Easy-Trend non avrai bisogno di ulteriori consigli !

grafico predittivo easytrend

Impara a leggere il grafico in poche mosse osservando la LINEA ONDULATA e la TRIGGER LINE ovvero la linea rossa orizzontale

La linea rimane sotto la TRIGGER LINE? Ecco una tendenza RIALZISTA = Le correzioni sono TEMPORANEE.La linea taglia verso l’alto? Ecco un’INVERSIONE di tendenza = Il trend diventa RIBASSISTA fino ad un nuovo taglio verso il basso.

Fai diventare questo sistema il TUO strumento! Ti renderà indipendente, più critico e più consapevole nei tuoi investimenti.

Abbonati